Sarà Interessa A Te

Guida di sopravvivenza invernale

Rispettiamo la tua privacy.

Le tue condizioni peggiorano quando il clima diventa più fresco? L'aria interna secca, gli indumenti di lana pruriginosi e lo stress da freddo possono rendere l'inverno insopportabile per alcune persone che vivono con la psoriasi. Scopri come i cambiamenti stagionali possono influenzare le tue condizioni e cosa puoi fare per combattere i razzi legati al clima.

Annunciatore: Questo programma è prodotto da HealthTalk. Le opinioni espresse su questo programma sono esclusivamente le opinioni dei nostri ospiti. Non sono necessariamente le opinioni di HealthTalk o di qualsiasi organizzazione esterna. Come sempre, si prega di consultare il proprio medico per la consulenza medica più appropriata per voi. Ora, ecco il tuo ospite, Trevis Gleason.

Trevis L. Gleason: Ciao e benvenuto. Sono il tuo ospite, Trevis Gleason. L'inverno sta arrivando, e per molte persone con psoriasi, lo sono anche i razzi stagionali associati all'aria fredda e secca invernale. Stasera, impareremo come la stagione può influire sulla psoriasi e strategie efficaci per la gestione dei sintomi durante i mesi invernali.

Il primo giovedì di ogni mese, esploreremo un nuovo argomento sulla psoriasi. Quindi assicurati di iscriverti alla nostra newsletter e di essere informato sui prossimi programmi.

Unendoci è il dott. Daniel Pearce. Il dott. Pearce è attualmente residente nel dipartimento di dermatologia presso la Wake Forest University School of Medicine, dove il suo principale obiettivo di ricerca è stato la psoriasi. Benvenuto nel programma, dott. Pearce.

Dott. Daniel J. Pearce: Grazie per avermi.

Trevis: Bene, è bello averti qui.

Anche Tina Brown, che è stata ospite frequente qui su HealthTalk, si unisce a noi. com. Tena porta una ricca esperienza nella nostra discussione come sostenitrice del paziente, come consulente per la psoriasi, oratore motivazionale, autore e insegnante. Grazie per aver dedicato del tempo al tuo intenso programma e unirti a noi, Tena.

Tena Brown: Grazie mille. Apprezzo essere qui.

Trevis: È bello riaverti.

Sono sicuro che molti dei nostri ascoltatori vogliono una risposta a questa domanda. Wanda in Georgia scrive: "Perché cominci a prudere quando inizia a fare freddo?"

Dr. Pearce, possiamo discutere dei razzi invernali e perché la stagione invernale sembra essere peggiore per alcune persone che vivono con la psoriasi?

Dr. Pearce: Questo è un buon periodo dell'anno per avere questa discussione. Vediamo un sacco di gente con la psoriasi che finisce per tornare quando il tempo inizia a rinfrescarsi e l'umidità scende in modo significativo. Vediamo un bel po 'di razzi e una specie di equipaggiamento in quel periodo dell'anno per vedere i nostri pazienti affetti da psoriasi.

Se hai la psoriasi, qualsiasi cosa che irriti la pelle, può rendere la tua psoriasi divampare. Quando arriva l'inverno, si verifica un calo significativo dell'umidità nella maggior parte dei luoghi. Se il caldo inizia, sarà calore secco. E la tua pelle tende a perdere molta più acqua nel periodo invernale. Quando [la pelle] perde acqua, non ha la stessa capacità di proteggersi da fattori esterni. La psoriasi tenderà a divampare nei punti in cui la pelle è stata irritata. Questa è una buona parte del motivo per cui l'inverno tende ad essere il peggior periodo dell'anno per la psoriasi.

Trevis: Si parlava di irritazioni cutanee. Quando fa più freddo, tiriamo fuori i maglioni più pesanti, la lana, ecc. Sarà un irritante?

Dr. Pearce: Lo è. Anche alcuni dei tessuti sintetici possono essere abrasivi. Se la tua pelle non è idratata come nei mesi estivi, la lana e altri tessuti possono spesso irritare la pelle.

Trevis: Sappiamo che con l'aumentare delle temperature, anche i giorni si accorciano. Che ruolo gioca la luce del sole in tutto questo? Che dire della fototerapia e della fototerapia?

Dr. Pearce: Sappiamo [che] la radiazione che proviene dal sole sotto forma di luce può [migliorare] la psoriasi. Parte di questo miglioramento nei mesi estivi è legata all'umidità nell'aria. Ma la componente significativa è dal sole che la gente ottiene.

In inverno, le giornate sono più brevi, i raggi del sole non sono così forti e la radiazione non è altrettanto intensa. [Questi fattori] permettono alla psoriasi di divampare.

Trevis: La vitamina D che ricaviamo dal sole ha qualcosa a che fare con le fiammate?

Dr. Pearce: La vitamina D è un regolatore molto potente del normale ciclo di crescita della pelle, e ci sono alcuni farmaci che sono derivati ​​della vitamina D. Nello specifico, quando parliamo della luce solare che migliora la psoriasi in estate, non stiamo parlando di vitamina D.

La risposta infiammatoria responsabile, crediamo, della psoriasi è sensibile a quella radiazione solare . È sotto forma di luce UV (ultravioletta). La gente esposta a quella luce UV spesso sopprime quella risposta infiammatoria nella pelle.

Trevis: Tena, ti farò una domanda su alcuni dei sintomi che hai sperimentato nel corso degli anni inverno. Puoi condividere alcuni dei sintomi comuni che hai riscontrato?

Tena: Una delle maggiori sfide è che la mia pelle è sempre così secca in inverno. [C'è un] sacco di prurito. Quando sono in un bengala davvero brutta, e le bengala sembrano sempre peggio in inverno, ho un sacco di scricchiolii e sanguinamento. Di solito mi immergo in acqua calda con oli e diversi trattamenti di farina d'avena.

La pelle secca è così stimolante. Una delle cose che incoraggio sempre i pazienti a fare è assicurarsi che idratino.

Trevis: Quando parli di un bagliore, Tena, quanto durano i tuoi brillamenti?

Tena: Ho attraversato periodi in cui ero appena scoppiata per anni alla volta. Andavano e venivano ogni due o tre mesi in modo severo, a seconda del mio stress [e dei] cibi specifici che stavo mangiando. Per molti anni, sono stato costantemente in un breakout fino a quando sono arrivati ​​alcuni dei nuovi farmaci.

Fortunatamente, sono stato abbastanza chiaro per diversi mesi. Ma i razzi sono, come molti medici ti diranno, diversi da ogni paziente. Ciò che fa scattare un bagliore in un paziente potrebbe non in un altro.

Trevis: Dr. Pearce, Tena stava parlando dei sintomi che ha vissuto durante l'inverno. Potresti [raccontarci delle] esperienze nei pazienti che hai visto in inverno, e alcuni dei sintomi comuni che hanno sperimentato?

Dr. Pearce: Tena ha parlato di alcuni di quelli che tendono ad essere più problematici, come la secchezza e il grave cracking, specialmente sulle mani. Mani e piedi tendono ad essere una vera area problematica in inverno. L'altra cosa che sentiamo molto sta bruciando.

E il prurito o il bruciore di una persona non è il prurito o il bruciore di un'altra persona. C'è un po 'di sovrapposizione in alcune di queste parole che le persone usano per descrivere questi sintomi. Ma sentiamo prurito, bruciore e pungente. Il sanguinamento è una lamentela comune durante l'inverno perché le placche e le squame spesse tendono a staccarsi, si abrasa e quindi iniziano a sanguinare.

Trevis: Una domanda e-mail di Leslie in Pennsylvania diventa più specifica per terapia della luce. Leslie chiede: "L'uso di un lettino abbronzante in inverno aiuta ad alleviare i sintomi di psoriasi legati all'inverno?

Tena, hai mai sentito parlare, nel trattare con pazienti affetti da psoriasi, qualcuno che usa lettini abbronzanti?

Tena: Molti pazienti usano lettini abbronzanti e hanno molto successo con loro.Io stesso l'ho fatto, specialmente durante l'inverno.Numerosi dermatologi diranno di non usare lettini abbronzanti. [Mentre] un altro gruppo di medici dirà di usare definitivamente lettini abbronzanti per brevi periodi di tempo.

Trevis: Dott. Pearce, parliamo un po 'di questo, degli effetti medici [dell'uso di un lettino abbronzante]. Quanto costa troppo? il rapporto rischi / benefici, costi / benefici?

Dott. Pearce: Ci sono molti modi per ottenere la luce UV che proviene dal sole. La luce solare naturale in estate è una cosa pratica. i letti sono una scelta estremamente pratica ed economica per molte persone.

Per alcune prescrizioni di psoriasi, se hai un co di terzo livello, sei tu pagherò 50 dollari per un tubo di medicina che potrebbe durare o meno il mese. Considerando che, puoi andare al salone di abbronzatura locale e ottenere un passaggio di mese per 30 o 40 dollari.

Ovviamente, la preoccupazione che affrontiamo quando parliamo con un paziente affetto da psoriasi [sull'uso di un lettino abbronzante è che perdiamo] la supervisione su quel processo. E gli stessi raggi che possono aiutare la psoriasi possono effettivamente causare un po 'di sole e danni alle foto. [Questo tipo di danno] può potenzialmente aumentare il rischio di cancro della pelle, a seconda del tipo di pelle.

Quindi è una cosa grandiosa da fare se non hai accesso ad altri tipi di luce e vuoi seguire un trattamento leggero . Ma allo stesso tempo, dobbiamo essere cauti e probabilmente dovremmo avvisare tutti sul rischio di cancro della pelle, danni alle foto e all'invecchiamento della foto dai raggi del lettino abbronzante.

Trevis: E, come qualsiasi altro over the counter i farmaci che un paziente sta assumendo, questa sarebbe una terapia che vorresti che i tuoi pazienti ti parlassero.

Dr. Pearce: Esatto. Non gestisco personalmente un'unità di luce nel mio ufficio, che è un altro modo in cui puoi ottenere la fototerapia, ma molti dermatologi eseguono [un'unità di luce].

Non so se la gente capisce questo, ma il la luce [terapia] che si ottiene da un ufficio dermatologo tende ad essere una lunghezza d'onda della luce molto specifica. Stiamo eliminando, pensiamo, molti dei raggi potenzialmente cancerogeni del sole o dei raggi che possono causare il cancro della pelle lungo la strada.

Trevis: [Ho un'altra] domanda e-mail di Gene in Alabama. Dottor Pearce, vorrei che tu prendessi questo perché stavamo parlando di lettini abbronzanti. [Gene chiede,] "I lettini abbronzanti o la terapia della luce sembrano funzionare per la psoriasi sul cuoio capelluto?"

Dr. Pearce: C'è un ovvio impedimento per ottenere un trattamento leggero sul cuoio capelluto, ed è così che capelli hai. Alcuni potrebbero avere un tempo più facile rispetto ad altri. La psoriasi del cuoio capelluto dovrebbe rispondere favorevolmente al trattamento leggero come farebbe la psoriasi di tipo placca. È solo una questione di sapere se puoi davvero portare quella luce sulla pelle.

Ci sono alcuni dispositivi venduti da alcune aziende, e sono principalmente dispositivi di prescrizione, in cui puoi effettivamente usare un tipo di pettine per ottenere un po 'di luce sul cuoio capelluto. Non sto parlando dei pettini leggeri che puoi acquistare su Internet per ricrescere i capelli. [Sto parlando di] molto specifici che possono effettivamente fornire luce più vicina alla pelle dove ne hai bisogno.

Trevis: Ho una domanda da Carol a New York. Carol scrive: "Ho la psoriasi sulle mani e sui piedi, tutto ciò che uso non ha alcun effetto per curare le crepe, il prurito durante la stagione invernale, come posso trovare un momento di sollievo?"

Quindi in quel caso, lei sembra non trovare sollievo in inverno sulle sue mani e sui suoi piedi. Cosa potresti raccomandare? Ovviamente, non puoi raccomandare nulla di specifico per questo caso, ma in generale per le mani e per i piedi.

Dr. Pearce: In generale, questa è una delle cose più frustranti da trattare nella psoriasi, nelle mani e nei piedi, in particolare nei mesi invernali.

Non ci sono molte cose oltre a mantenere quella crema idratante e fare cose da mettere a portata di mano [prontamente] disponibili, per aiutare ad alleviare i sintomi. E il tuo idratante preferito è fantastico. Più spesso [la crema idratante] tende ad essere, meglio è. Tuttavia, non è pratico durante il giorno mettere la vaselina o un prodotto simile sulla pelle due o tre volte al giorno.

Una cosa che consigliamo è quella di raccogliere dei guanti di cotone bianco in farmacia. Devono essere di cotone e privi di qualsiasi cosa che possa essere potenzialmente irritante. Quindi, usa i moisturizers, anche la vaselina, sotto quei guanti quando vai a letto o nelle calze quando vai a letto. Quel [rimedio] può davvero servire per contribuire a sigillare più umidità che puoi.

Trevis: Ovviamente, è molto più pratico andare perché non vuoi andare in giro con vaselina e guanti sul tuo mani durante il giorno.

Dr. Pearce: Esatto, e questo è un problema. Esistono tutti i tipi di rimedi casalinghi che puoi trovare da Super Glue per le crepe e le cose da banco che puoi vedere pubblicizzate in TV e altrove.

Tena: Se potessi aggiungere qualcosa a questo, una delle cose con cui ho avuto molto successo e che raccomando ai pazienti è che dopo una doccia, un bagno o un bagno, metti un crema idratante. Poi, prendi il rivestimento di Saran e avvolgilo senza stringere con la pellicola di Saran.

O prendi le buste vecchio stile, le buste da gallone grandi che non hanno il sigillo su di esse e legali delicatamente a quelli intorno ai tuoi piedi dormi in quel modo. La crema idratante e i piedi umidi aiutano davvero ad alleviare le crepe.

[Questo rimedio] è un modo molto efficace per aiutare a rompere i piedi e le mani. Trovo che dare un po 'più di occlusione dove è completamente stretto, dove non c'è aria che possa sfuggire, sembra aiutare anche le crepe.

Dr. Pearce: Una cosa che ho dimenticato di dire è che dico alla gente di non lavarsi quei guanti tutte le sere. In questo modo, i guanti si accumuleranno un po 'di strato. Questo aiuta a fornire un bel ambiente per le mani e per i piedi.

Trevis: Abbiamo parlato all'inizio del programma di quel freddo, aria secca, lana e altri tessuti pruriginosi. Tena, ci sono altri materiali che potrebbero essere utili?

Tena: C'è un nuovo prodotto sul mercato che mi entusiasma solo per le persone con malattie croniche della pelle e soprattutto per le persone con psoriasi. La società si chiama DermaSmart e ha sviluppato questa linea di abbigliamento molto comoda. Respira. È molto leggero e aiuta con il prurito. Voglio dire, parlo sempre con i pazienti che hanno molte allergie a vestiti diversi, e [per] alcuni pazienti, anche il cotone irriterà la loro pelle.

Questa linea di abbigliamento che è stata molto ben accolta per le persone con condizioni croniche della pelle, soprattutto per le persone con psoriasi. Aiuta a mantenere la pelle umida. Puoi indossarlo sotto altri indumenti durante l'inverno, quindi questo è ciò che tocca la tua pelle prima, e poi puoi sovrapporlo.

Trevis: Insieme a molte altre malattie che HealthTalk.com ha una mano in aiutando le persone a convivere, c'è una pagina per i blogger. Uno dei nostri blogger vive con la psoriasi e scrive tre volte alla settimana su [la sua esperienza]. Assicurati di controllare [fuori] il blog della psoriasi. È possibile accedere al blog della psoriasi dalla home page della psoriasi.

L'aria interna secca può essere un colpevole in alcuni di questi razzi o sicuramente nel peggioramento dei sintomi se si sta infiammando. Quali tipi di calore sono raccomandati per le persone che vivono con la psoriasi?

Dr. Pearce: Diventa davvero costoso quando inizi a parlare di cambiare il tuo calore elettrico o il tuo calore ad aria forzata. L'approccio più pratico che usiamo per la psoriasi è l'aria umidificata. Chiediamo a molte persone di posizionare un umidificatore nella loro stanza, in particolare di notte quando il caldo è più intenso. Un umidificatore può davvero aiutare [rimettere] un po 'di umidità nell'aria.

Trevis: Linda dall'Ohio ci ha inviato una domanda riguardante la figlia di 8 anni a cui è stata diagnosticata la psoriasi. Sembra flare male durante i mesi invernali e, naturalmente, quelli sono i mesi scolastici. Dovrebbe chiedere al suo insegnante di eseguire un umidificatore in classe? Cosa ne pensi, dottore?

Dott. Pearce: Sarebbe una buona cosa, soprattutto se quell'umidificatore ti aiutasse davvero a casa. La preoccupazione che ho, e qualcosa da dire sugli umidificatori, è che possono essere un po 'un serbatoio per tutti i tipi di creature, specialmente se si tratta di un umidificatore ad aria calda.

Negli umidificatori ad aria calda, avete gentile di un trogolo [con] acqua in esso [che] rimane caldo, che è un rifugio per i batteri a crescere. Quindi, teoricamente, c'è la preoccupazione che tu possa aumentare il rischio di qualche tipo di infezione.

E la dimensione della stanza può superare la capacità di qualsiasi umidificatore che potresti trovare nel negozio di droga per fornire davvero una quantità significativa di idratante nella stanza.

Ma se era il tipo giusto di scuola, il giusto tipo di ambiente e l'insegnante era disposto a prendersi la responsabilità di pulire l'umidificatore ogni giorno, quindi andare a prenderlo.

Trevis: Sembra la risposta che ho usato al liceo: dipende dalla situazione.

Dr. Pearce: Tena, hai scoperto che l'umidificazione dell'aria in inverno sembra aiutare i tuoi sintomi?

Tena: Assolutamente. Ho un umidificatore che va dal primo di ottobre fino al primo di marzo. Lo trovo particolarmente utile di notte quando vado a letto. Chiudo la porta della mia camera per accertarmi che l'aria sia molto umida.

Trevis: Dr. Pearce, puoi parlare di prevenzione? So che l'idratazione può prevenire alcuni dei sintomi, ma esiste un modo per prevenire i riacutizzazione o prevenire i sintomi prima che si verifichino?

Dr. Pearce: Per evitare i razzi, è difficile. Come ha detto Tena, idratare, idratare, idratare, idratare. Non si può dire abbastanza nei mesi invernali.

Alcune persone hanno determinati trigger. Se sai di avere dei grilletti, sii più vigile per evitare i trigger che potresti avere.

Ci piace vedere i nostri pazienti tornare un po 'più frequentemente nei mesi invernali per tenere tutti di buon umore e incoraggiati e per assicurarsi che essi Stai bene e non hai problemi con i loro trattamenti.

Trevis: Che ne pensi di te, Tena, hai trovato qualcosa che fai che sembra diminuire la quantità di razzi che ottieni in inverno?

Tena: Per aggiungere a ciò che ha detto il Dr. Pearce, trovo che quando saprò che sto per iniziare un periodo difficile, devo essere molto diligente e proattivo nel minimizzare quanto più possibile i trigger.

So che qualsiasi alcol è un fattore scatenante. In tutto il paese, i medici con cui parlo tutti i giorni diranno che l'alcol sembra sempre essere un fattore scatenante per le persone con psoriasi.

Quindi quello che ho fatto è [ho] provato a ridurre al minimo il mio stress

lo so l'esercizio fisico fa una grande differenza nei miei livelli di stress. E sappiamo tutti che lo stress è un altro enorme grilletto.

Quindi è molto importante trovare qualcosa che possono fare per rilassarsi e cercare di essere molto diligenti con la loro dieta.

Sembra esserci una relazione molto forte tra l'aumento di peso e razzi. E, naturalmente, è sempre molto difficile nei mesi invernali perché ci sono le vacanze. Penso davvero che osservi e gestisca la nostra dieta, il nostro riposo, riposiamo molto, ci prendiamo più cura di noi stessi, facciamo attività fisica, beviamo molta acqua, tutto ciò che riduce lo stress per le persone ha bisogno di essere parte della nostra routine quotidiana. Avere quel controllo proattivo nella tua vita in cui stai facendo almeno qualcosa di positivo può aiutare a minimizzare lo stress.

Trevis: Dr. Pearce, Tena stava parlando solo di diverse strategie per la gestione dello stress. In questo periodo dell'anno inizia l'anno scolastico, [e c'è] l'intensa stagione delle vacanze. Lo stress può essere travolgente in questo periodo dell'anno. Quindi, quale ruolo, dott. Pearce, lo stress gioca davvero nel causare alla psoriasi un'infiammazione o un peggioramento?

Dr. Pearce: Quando dico stress, metto tutto nello stesso cestino. Non distinguo lo stress fisico da una malattia significativa dallo stress emotivo. Lo stress è noto in molte forme per infiammare la psoriasi.

Tena menzionò alcune strategie veramente buone per far fronte allo stress. Quando penso ai meccanismi di stress-coping, non ci penso sempre. Ci sono molte altre tecniche che puoi usare per ridurre al minimo lo stress. Questo è più lo stress psicologico, emotivo, che penso sia un approccio importante al trattamento della psoriasi.

Trevis: Marie a Tampa, in Florida, ha una domanda sulla dieta durante le festività natalizie, "Dottore, che dire diete e psoriasi , soprattutto durante le festività natalizie? "

Dr. Pearce: Ci sono un paio di aspetti positivi di cui parlare per quanto riguarda l'assunzione di cibo. Tena ha sollevato il punto di aumento di peso e la sua associazione con la psoriasi, e potenzialmente razzi.

Se hai la tendenza a essere sovrappeso, [c'è una buona probabilità che tu abbia aumentato i livelli di insulina. Quell'insulina può potenzialmente agire come un fattore di crescita, e questo può peggiorare la psoriasi.

Abbiamo parlato di alcuni altri fattori scatenanti prima, ma alcune persone trasmettono trigger dietetici specifici per la loro psoriasi. Se c'è un trigger, ovviamente, puoi evitarlo. Certamente, l'aumento di peso è stato associato con la psoriasi nella misura in cui ci sono stati anche alcuni studi che hanno tentato di trattare la psoriasi con alcuni farmaci per diabetici.

Trevis: Dottore, hai detto prima di voler vedere i tuoi pazienti un po 'di più all'inizio dell'inverno. Chi fa parte del team medico per i pazienti di psoriasi?

Dr. Pearce: La maggior parte della gente vede un dermatologo. Un sacco di volte, l'infermiera o il personale del triage phone sono una parte importante.

[La cosa più importante è avere una buona comunicazione con il medico. Avere un medico è come avere una relazione, e devi avere un medico con cui ti senti a tuo agio a comunicare.

Nella psoriasi, c'è molta frustrazione che può entrare in gioco per conto del medico e del paziente, quindi avere le linee di comunicazione aperte sono importanti.

Incoraggerei le persone a essere più proattive e chiedere a chi ti viene prescritto e ad assicurarti di ricevere [il farmaco che ti è stato prescritto] dal farmacista.

Trevis: E tu, Tena, che è nella tua squadra medica?

Tena: Dico sempre ai pazienti che devi essere un paziente potente perché questa è una malattia molto grave, e puoi rovinarti la vita se lo lasci fare. È fondamentale che tu abbia la giusta collaborazione con il tuo medico.

È una relazione medico-paziente, ed entrambi devono venire al tavolo cercando di trovare soluzioni che funzionino al meglio per il paziente. Dico sempre ai pazienti di essere sicuro di trovare un medico che ti ascolterà e ascolterà le tue domande e che prenderà davvero parte attiva nella tua assistenza sanitaria.

Non posso sottolineare abbastanza quanto sia importante l'infermiera dermatologica in una pratica Perché molte volte, come tutti sappiamo, i medici sono molto impegnati e la pratica è molto attiva, [è] l'infermiera [che è] quella a entrare e dire al paziente: "Ok, ecco come usi la medicina. Non dimenticare di idratare. "

Ma le statistiche della [National] Psoriasis Foundation dicono che due terzi dei pazienti affetti da psoriasi non si prendono cura delle loro condizioni perché sono stati trattati in modo inappropriato o insensibile in uno studio medico. Questo spiega quanto sia seria questa relazione, che ci siano pazienti che non riceveranno le cure di cui hanno bisogno perché non sentono di avere un medico o un operatore sanitario che ne abbia compreso le condizioni.

Dr. Pearce: Tena, secondo me è probabilmente più dell'80 percento.

Ci sono 5 milioni di persone negli Stati Uniti con psoriasi. Ogni anno, 1 milione di queste persone va dal medico per la psoriasi. Questo è il 20 percento delle persone che cercano effettivamente un trattamento. È perché la loro malattia è banale? Penso che sia probabilmente perché, come professione, la dermatologia non ha risposto bene ai pazienti affetti da psoriasi. Penso che sia cambiato negli ultimi cinque anni, la mia permanenza in dermatologia, ma è un vero problema.

Tena: È enorme, ed è per questo che faccio quello che faccio. Ci sono così tanti pazienti che davvero, davvero soffrono. Soffrono per una miriade di ragioni, ma uno dei motivi per cui soffrono è perché non sanno o possono trarre vantaggio da questi tipi di programmi come stasera. Penso che sia così meraviglioso che HealthTalk stia fornendo questo programma perché è un tale servizio per i pazienti affetti da psoriasi.

Incoraggio i pazienti a difendere se stessi e ad educare se stessi. Sii un paziente potente. Scopri la tua malattia. Cerca un trattamento. Cerca nuove opportunità ed essere aggressivo nell'ottenere le cure e i trattamenti di cui hai bisogno.

È un momento molto, molto eccitante perché ci sono nuove cure all'orizzonte per i pazienti affetti da psoriasi. Ci sono molte cose che i pazienti possono fare per aiutare se stessi e per conoscere le loro condizioni.

Trevis: Ecco una domanda da Beth a Wichita, in Texas. Beth chiede: "Qual è il modo migliore per alleviare la tensione che sento sul cuoio capelluto durante il freddo?" La sensazione di non avere abbastanza cuoio capelluto per coprirmi la testa è quasi insopportabile.

Dott. Pearce, puoi parla con questo?

Dott. Pearce: La psoriasi del cuoio capelluto è uno dei tipi più frustranti di psoriasi da trattare.

I capelli finiscono per essere un impedimento. I capelli sono molto importanti per molte ragioni, ma tendono a ostacolare i trattamenti di psoriasi. Non è possibile assumere molta medicina o idratante sul cuoio capelluto se c'è una quantità significativa di capelli.

I trattamenti di prescrizione della psoriasi sono disponibili sotto forma di unguenti, [olio medicato], creme, lozioni, gel, schiume e liquidi.

Trevis: Ecco una domanda di Dave a Minneapolis. Dave scrive: "Ricevo la psoriasi in faccia tutto l'anno, e questo è nella zona dei baffi, le sopracciglia e le basette, e peggiora durante l'inverno.Mi è stato detto di provare la crema all'idrocortisone - ma questo è ovviamente difficile da raggiungere la base sotto i follicoli dei capelli - e altri dicono di non provarlo. Che è giusto? "

Dr. Pearce: L'idrocortisone è cortisone specifico [steroide]. Il cortisone è una voce ampia per una vasta classe di farmaci che esercitano un effetto molto specifico sul corpo.

L'idrocortisone è un tipo di cortisone topico. Ci sono probabilmente circa 60 preparati topici a base di cortisone con molti nomi diversi. Viene fornito con una preparazione dell'1%. In genere, è disponibile in una lozione o crema, o un unguento al banco. Cortisone, è il cardine del trattamento della psoriasi.

Per il viso, non ci piace usare cose troppo forti. L'idrocortisone, un cortisone a bassa resistenza, è ragionevole per l'uso sul viso. Il rovescio della medaglia è se hai la barba o i baffi. Ci sono alcuni cortisoni da prescrizione significativamente più potenti dell'idrocortisone che possono essere più pratici da usare nell'area della barba. Tuttavia, non vorremmo causare alcun effetto collaterale negativo dell'uso di un medicinale più forte sulla pelle sensibile del viso.

Trevis: Andy in Montana scrive, "Per favore spiega come e perché le emozioni sembrano influenzare la severità e estensione di lesioni e patch. "

Vado da te prima, Tena.

Tena: Quando sei turbato o hai una risposta emotiva, il tuo sistema immunitario ne risente perché le nostre emozioni influenzano il nostro corpo.

Se sei molto turbato e traumatizzato, sembra innescare la risposta immunitaria, che molte volte [può] causare un bagliore. L'ho visto più e più volte con me stesso e con altri pazienti.

Trevis: Dr. Pearce, e tu, parliamo del sistema immunitario. Come è influenzato da queste emozioni?

Dr. Pearce: Sappiamo che in situazioni di stress, ci sono cambiamenti significativi nella produzione di alcuni ormoni che influenzano l'equilibrio di altri ormoni nel corpo. Ma non abbiamo un buon modo per misurarlo.

Non abbiamo parametri fisiologici per testare un paziente che può avere la psoriasi flaring nel contesto dello stress emotivo o psicosociale. Parte del problema con la psoriasi, e questa è un'altra cosa che i pazienti dovrebbero capire, è che non sappiamo molto [su come funziona la malattia]. Sappiamo un po 'di psoriasi, ma penso che sia la punta dell'iceberg.

Il nostro sistema immunitario è ancora un po' una scatola nera in quanto non conosciamo tutti i fattori che sono in gioco. Quindi rende molto difficile progettare esperimenti e studi che indicano alterazioni nel tuo sistema immunitario quando sei emotivamente stressato, il che può portare ad un peggioramento della psoriasi.

Trevis: [Ecco una] domanda di Jean in Alabama, "Ho la psoriasi sul cuoio capelluto e nelle orecchie, uso Derma Smoothe FS e funziona per circa due settimane. C'è qualcosa che potrei usare dove non devo bagnarmi la testa, e funziona per un periodo di tempo più lungo? "

Dr. Pearce: Gli unici [altri] medicinali sono alcuni dei trattamenti sistemici. Per "sistemico", intendo entrambe le pillole che prendi per bocca o per iniezione che porti nell'ufficio del medico oa casa. Quelle sono le uniche medicine in cui abbiamo prove a sostegno di risposte più lunghe.

Se stai seguendo rigorosamente il percorso topico, devo rafforzare un punto chiave sulla psoriasi, mantenere le cose controllate è l'obiettivo, al contrario di una cura.

[Prova anche tu] scoraggiati [quando la tua psoriasi si riaccende]. Se ti scoraggi, è allora che l'ufficio del medico e l'infermiera entrano in gioco per potenziare gli spiriti e aiutarti a recuperare un po 'di prospettiva. Sfortunatamente, è una malattia cronica, e tenere sotto controllo è l'obiettivo.

Trevis: Ho ricevuto una chiamata da Imelda da Boulder, in Colorado. Imelda, sei in onda con HealthTalk.

Imelda: Ciao. Mi stavo chiedendo se l'agopuntura può aiutare.

Dr. Pearce: Ho certamente avuto pazienti che hanno affermato che l'agopuntura ha aiutato la loro psoriasi.

Tena, hai sentito qualcosa sull'agopuntura?

Tena: Ho avuto l'agopuntura prima, e Ho avuto un grande successo Ma ho anche l'artrite psoriasica e ho avuto un grande sollievo da un agopunturista.

Trevis: La nostra ora è quasi salita, e voglio assicurarmi di avere una possibilità per entrambi di lasciarci con alcuni pensieri finali.

Quindi inizieremo con te, Tena. Hai qualche pensiero finale per i nostri ascoltatori?

Tena: Una cosa che penso sia la più importante per i pazienti è educare se stessi ed essere il loro avvocato. Unisciti alla [National] Psoriasis Foundation. Abbi cura di te stesso il più possibile. Datti tutte le possibilità che puoi per guarire. Trova la giusta collaborazione con un medico.

Continua a idratare la pelle.

Dr. Pearce: Sii proattivo. La [National] Psoriasis Foundation è una risorsa fantastica. Puoi imparare infinitamente di più che puoi nella nostra ora, stasera. Quindi voglio solo ringraziare tutti per l'ascolto e buona fortuna in inverno.

Trevis: Ringrazio tutti i nostri ospiti e ringrazio anche i nostri ascoltatori. Assicurati di sintonizzarti il ​​mese prossimo, il 2 novembre, per il nostro webcast dal vivo chiamato, Psoriasis Nightmares. Per tutti noi negli studi HealthTalk Psoriasis Network, sono Trevis Gleason. Buona serata. Aggiornato il: 10/5/2006

arrow