Sarà Interessa A Te

Spettacolo di farmaci sperimentali Promessa contro diabete di tipo 2

Rispettiamo la tua privacy.

DOMENICA, 26 febbraio 2012 (notizie HealthDay) - Un farmaco sperimentale migliora il controllo glicemico dei pazienti senza aumentare il rischio di basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia) nei pazienti con diabete di tipo 2, in base ai risultati di uno studio clinico di fase 2.

Il diabete di tipo 2 è la forma più prevalente della malattia, rappresentando circa il 90% dei casi. Spesso legato all'obesità, il diabete di tipo 2 comporta un graduale declino del modo in cui l'insulina risponde ai cambiamenti di zucchero nel sangue (glucosio).

Il nuovo farmaco, chiamato TAK-875, è una pillola progettata per migliorare la secrezione di insulina in risposta a tali cambiamenti, il che significa che non ha alcun effetto sulla secrezione di insulina quando i livelli di zucchero nel sangue sono normali - potenzialmente riducendo il rischio di ipoglicemia.

Il processo, guidato dal Dr. Charles Burant della University of Michigan Medical School, comprendeva 426 pazienti con diabete di tipo 2 che non ricevevano un adeguato controllo della glicemia attraverso la dieta, l'esercizio o il trattamento con la metformina del farmaco antidiabetico di prima scelta

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere TAK-875 (303 pazienti), placebo (61 pazienti ), o un altro farmaco per il diabete chiamato glimepiride (marchio di nome Amaryl).

Lo studio è stato finanziato da Takeda Pharmaceutical (che sta sviluppando il farmaco), e appare online il 26 febbraio in The Lancet .

Dopo 12 settimane, tutti i pazienti assumono il di fferenti dosi di TAK-875 hanno avuto un calo significativo dei loro livelli di zucchero nel sangue, hanno detto i ricercatori. Una riduzione simile si è verificata in pazienti che assumevano glimepiride.

Tuttavia, l'incidenza di episodi di ipoglicemia era molto più bassa tra i pazienti che assumevano TAK-875 (2 percento) rispetto a quelli che assumevano glimepiride (19 percento) e gli stessi che assumevano il placebo (2 percento)

L'incidenza degli effetti indesiderati correlati al trattamento è stata del 49 percento tra i pazienti che assumevano TAK-875, il 48 percento tra quelli nel gruppo placebo e il 61 percento tra quelli nel gruppo glimepiride, secondo i ricercatori. Scrivono di essere "entusiasti del potenziale di TAK-875 e sono ansiosi di condurre studi più ampi per scoprire quanto bene funzioni questo farmaco, quanto sia sicuro e quale sia il suo ruolo nel trattamento del diabete."

In un commento al giornale, Clifford Bailey della Aston University di Birmingham, in Inghilterra, ha ammonito che "nel viaggio verso l'approvazione di una nuova classe di trattamento per il diabete di tipo 2, verranno poste molte domande su [droghe come TAK-875]" comprese domande su quanto a lungo possono rimanere efficaci, così come problemi di sicurezza.

Altri esperti di diabete hanno avuto opinioni contrastanti sui nuovi risultati.

Dr. Loren Wissner Greene è professore associato clinico di endocrinologia presso il NYU Langone Medical Center di New York City. Ha notato che i glitazoni - una classe separata di nuovi farmaci come Rezulin, Avandia e Actos che colpiscono anche l'insulino-resistenza - hanno tutti mostrato una promessa iniziale negli studi clinici prima che iniziassero a manifestarsi preoccupanti effetti collaterali (Avandia è stata recentemente ritirata dal mercato statunitense a causa di rischi cardiaci).

Come per TAK-875, si rivolge a un meccanismo separato "ma ancora una volta, fino a quando non si saprà di più sugli effetti cardiovascolari a breve e lungo termine, dobbiamo procedere con moderato entusiasmo per ogni nuovo farmaco e il meccanismo della droga ", ha detto Wissner Greene.

Dr. Minisha Sood, endocrinologo del Lenox Hill Hospital di New York, ha sottolineato che "data la crescente incidenza globale del diabete di tipo 2, la comunità medica attende con impazienza lo sviluppo di nuovi agenti da aggiungere al nostro armamentario di agenti antidiabetici".

Ha detto che "sebbene questo studio includa una piccola dimensione del campione seguita per un breve periodo di tempo, i risultati sono promettenti in quanto il TAK-875 sembra essere efficace per il controllo glicemico [glicemia] senza rischio significativo di ipoglicemia o Tuttavia, come nel caso di Wissner-Greene, Sood ha affermato che "sono necessarie ulteriori indagini, specialmente per quanto riguarda i pazienti [di cardiopatia]". Ultimo aggiornamento: 27/02/2012

arrow